header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 1 utente online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Books arrow Alejandro Jodorowsky - Albina o il popolo dei cani
Alejandro Jodorowsky - Albina o il popolo dei cani PDF Stampa
Scritto da Fabio Bardini   
sabato 04 agosto 2007
Illustrazioni di francois Boucq

Tit. orig. Albina y los Hombre-perros

Tra. Di Gina Maneri

Feltrinelli 2005, pag. 149 euro 8.5

 

 

C’era una volta, in una sperduta cittadina del Cile, una donna deforme che tutti chiamavano la Jaiba, il Granchio. Durante un fragoroso e inaspettato temporale, in una terra che non conosce la pioggia più di una volta ogni anno, compare una ragazza albina inseguita da una torma di uomini armati. Smemorata e sola, la donna “dalle carni bianche, bianchissime, farina, sale, marmo, sudario, latte” resta legata alla Jaiba da una relazione amorosa e filiale, un rapporto tutto giocato sull’opposizione e sul contrasto. Almeno finché Pata de Bombo, il poliziotto del luogo, non comincia a insidiare la bella Albina, costringendo la coppia a fuggire nel deserto, in un viaggio dai contorni surreali e fantastici che porterà a scoprire l’identità di Albina. [...]

Chi conosce la biografia e l’opera poliedrica di Jodorowsky – cineasta, attore, romanziere e sceneggiatore di fumetti – non stenterà a trovare in questo breve volume i temi che sono cari allo scrittore cileno naturalizzato francese. Dalla comunanza che lega i “diversi” (la brutta Jaiba e la splendida Albina) al viaggio iniziatico in cerca di un luogo utopisticamente “vero” (“Un posto non infestato dall’odore di marciume, dove nascono i miracoli; un paese pulito con un’anima adatta a te”, come dice la Jaiba mentre fugge verso il deserto); dalle immagini surreali che costellano il racconto (i cappelli che galleggiano sul mare “come un’armata di fragili barchette”, il veliero di cemento costruito in mezzo al deserto) ai rimandi mistici e teosofici, al popolo nascosto dentro caverne scavate nella roccia (un evidente richiamo al film El Topo), per non parlare del porto cileno arroccato ai piedi del deserto che rimanda al villaggio dove il giovane Alejandro trascorse i primi anni di vita (per ulteriori dettagli sulla vita di Jodorowsky vedi La danza della realtà).

Eppure non tutto funziona, in questo romanzo. Il percorso iniziatico cade facilmente, soprattutto nel finale, nell’esoterismo pop alla Peter Kolosimo, con sfumature fantascientifiche piuttosto scontate. Le suggestioni surrealiste che innervano la prima parte di questa favola panica si spengono via via che il racconto prosegue verso il suo scioglimento. Ne La montagna sacra, solo per citare un episodio del complesso itinerario artistico di Jodorwsky, la conclusione del viaggio era, letteralmente, un nuovo inizio: la carrellata all’indietro della macchina da presa rivelava la finzione del filmico e rigettava sullo spettatore l’esigenze di una ricerca che l’arte può solo indicare ma non compiere. Albina, o il popolo dei cani offre invece, molto più banalmente, la puntuale soluzione dei misteri accumulati nel corso della storia.

 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg