header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 1 utente online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Fantascienza arrow Ruth Nestvold - Il linguaggio segreto
Ruth Nestvold - Il linguaggio segreto PDF Stampa
Scritto da Angelo Sander   
sabato 04 agosto 2007

Tit. orig.  Looking through Lace, trad. di Stefano Bertone

DelosBooks, novembre 2006

Pag.117, euro 9

 

Nel panorama risicato della produzione di fantascienza la collana Odissea della Delos spicca positivamente per il valore delle proposte e per le caratteristiche editoriali; soprattutto la scelta di tradurre testi brevi, intorno alle cento pagine, apparsi originariamente su rivista e che non verrebbero mai pubblicati in un mercato ormai assuefatto al romanzo-fiume.

Tra le uscite dello scorso anno che non ho ancora avuto occasione di recensire mi piace segnalare il racconto lungo di Ruthe Nestvold Il linguaggio segreto. L’autrice è nata in Germania, di lingua tedesca, traduttrice e assistente alla cattedra di inlgese all’univesrità di Friburgo; e in inglese è stato redatto anche questo testo, uscito originariamente sulla Isac Asimov e finalista ai premi Stugeon e Tiptree. [...]

Il linguaggio segreto ha un tema classico, l’incontro con una civiltà aliena, nel caso specifico gli abitanti umanoidi del pianeta Mejan (chiamato anche “Natale” dai terrestri, a causa della forma del continente principale, un albero di natale rovesciato). La protagonista è una giovane studiosa di linguaggi extraterrestri, la dottoressa Toni,  che viene inviata sul pianeta per cercare di interpretare le lingue dei nativi, soprattutto la lingua parlata esclusivamente dalle donne. Un lavoro arduo, non solo per la diffidenza degli abitanti di Mejan ma anche per le manovre del capo della spedizioni, che cerca di ostacolarla in ogni modo nel suo tentativo di comprendere le basi della cultura locale.

La Nestvold è evidentemente interessata al linguaggio, non fosse altro che per la sua scelta (condizionata ovviamente dalla preponderanza del mercato anglofono, soprattutto nel campo della fantascienza) di scrivere in una lingua che non è la sua. Questo interesse, e un po’ tutta l’atmosfera del romanzo, rimanda alla fantascienza degli anni ’60-’70 quando le scienze umane – linguistica e antropologia in primis – sostituivano per tutta una generazione di nuovi autori le classiche scienze dure in auge fino ad allora nella science fiction. Facili i rimandi a Delany, LeGuin, e molti altri.

Nulla di male, certo, ma il retrogusto datato rimane. Si chiederebbe all’autrice almeno una attualizzazione del suo modello, che invece in questo romanzo manca clamorosamente. A ciò di deve aggiungere la mancanza di una vera tensione nel puzzle narrativo costruito dalla Nestvold: il mistero è di troppo facile risoluzione e la brevità stessa del testo impedisce la realizzazione di uno di quei grandi affreschi a cui la sf ci ha abituati.

Da segnalare nel volume la bella introduzione di Salvatore Proietti, un vero e proprio saggio sui linguaggi alieni nella fantascienza che da solo vale i prezzo del volume.

Per maggiori informazioni sui volumi della DelosBooks www.delosbooks.it

 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg