header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 2 visitatori online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Autori arrow Intervista a Silvio Bandinelli
Intervista a Silvio Bandinelli PDF Stampa
Scritto da Andrea Campanella   
mercoledì 01 agosto 2007

ciao Silvio,
              è un po' che non ci si sente ma sei sempre nei miei pensieri e
              seguo il tuo lavoro con grande piacere. Volevo scambiare con te
              qualche battuta da mettere sul nuovo cut up o sul sito
              www.cut-up.net <http://www.cut-up.net>
              Partiamo con 3 domande:
              1.Prima di tutto il nuovo lavoro come Frank Simon "Desiderando
              Giulia": puoi parlarmi del film e del tuo interesse per Salvatore
              Samperi, un grande dimenticato, e del cinema di genere degli anni
              70 di cui mi parlasti tempo fa'.

              "Desiderando Giulia" prima di essere il titolo del mio filmetto, è  stato il titolo di un        brutto film di Barzini con Serena
              Grandi,ispirato, ahinoi, al capolavoro di Svevo "Senilità". Mi
              sono sempre divertito a dare ad alcuni miei prodotti titoli del
              cinema di genere e degenere degli anni settanta e ottanta. Samperi
              lo considero un maestro indiscusso del cinema erotico, altro che
              Brass!! Personalmente amo di più il Samperi di "Malizia" e
              "Scandalo",  illuminato peraltro da Vittorio Storaro( la luce è
              l'erotismo!), di quello sessantottino di "Grazie Zia" e "Cuore di
              mamma". I titoli citati comunque la dicono già lunga su chi è
              Salvatore Samperi. Un grande che, forse, ricorderanno da morto. Di
              "Desiderando Giulia" ho scritto lo script mentre la regia è stata
              affidata a Monica(Frank Simon). E' un prodotto costruito su, e
              per, Julia Taylor. I tempi e modi e budget  del  porno inibiscono
              fortemente la narrazione e i film sono quasi sempre qualcosa in
              minore. Andrebbe ripensato strutturalmente il cosiddetto film con
              trama.

ciao Silvio,
              è un po' che non ci si sente ma sei sempre nei miei pensieri e
              seguo il tuo lavoro con grande piacere. Volevo scambiare con te
              qualche battuta da mettere sul nuovo cut up o sul sito
              www.cut-up.net <http://www.cut-up.net>
              Partiamo con 3 domande:
              1.Prima di tutto il nuovo lavoro come Frank Simon "Desiderando
              Giulia": puoi parlarmi del film e del tuo interesse per Salvatore
              Samperi, un grande dimenticato, e del cinema di genere degli anni
              70 di cui mi parlasti tempo fa'.

              "Desiderando Giulia" prima di essere il titolo del mio filmetto, è
              stato il titolo di un brutto film di Barzini con Serena
              Grandi,ispirato, ahinoi, al capolavoro di Svevo "Senilità". Mi
              sono sempre divertito a dare ad alcuni miei prodotti titoli del
              cinema di genere e degenere degli anni settanta e ottanta. Samperi
              lo considero un maestro indiscusso del cinema erotico, altro che
              Brass!! Personalmente amo di più il Samperi di "Malizia" e
              "Scandalo",  illuminato peraltro da Vittorio Storaro( la luce è
              l'erotismo!), di quello sessantottino di "Grazie Zia" e "Cuore di
              mamma". I titoli citati comunque la dicono già lunga su chi è
              Salvatore Samperi. Un grande che, forse, ricorderanno da morto. Di
              "Desiderando Giulia" ho scritto lo script mentre la regia è stata
              affidata a Monica(Frank Simon). E' un prodotto costruito su, e
              per, Julia Taylor. I tempi e modi e budget  del  porno inibiscono
              fortemente la narrazione e i film sono quasi sempre qualcosa in
              minore. Andrebbe ripensato strutturalmente il cosiddetto film con
              trama.

              2.Ho visto nuove edizioni di tuoi lavori come "Anni di piombo" con
              il titolo Eskimo: vuoi parlarmene ? E ancora su Cuba: consideri
              chiusa la trilogia politica "Mamma-Anni di Piombo-Cuba"?

              Sono le edizioni soft. Con Cuba si è chiusa la trilogia politica e
              si è addirittura chiusa la mia parentesi autoriale nel cinema
              porno. Cuba è il film dell'utopia, oltre l'ideologia.
              Attualmente le produzioni Timperi-Bandinelli affidano la regia a
              Frank Simon e Marco Trevi.

              3. Le tue produzioni recenti: le serie  "sesso e violenza" di Andy
              Casanova e Susy Medusa Gottardi

              Godo molto di più a scoprire,collaborare e produrre nuovi registi
              che a girare io stesso. Lo trovo, in questo periodo, più creativo.
              Attualmente,perchè le cose,lo si sa, possono cambiare. Forse sono
              davvero l'unico "maestro" non postumo del cinema porno. Ho sempre
              mostrato con grande generosità il mio modestissimo "sapere" a chi
              lo desiderava e meritava.
              Detesto le persone gelose del loro sapere. Che temono che altri
              possano far meglio di loro. Casanova ha avuto Bandinelli come
              maestro. Da attento discepolo Andy è oggi artisticamente autonomo,
              dotato di professionalità adeguata. Con Andy abbiamo riportato la
              pornografia nel suo lato oscuro (the dark side). Andy Casanova è
              underground  e ricerca. La critica ufficiale(Video Impule e Hot
              Video) ha duramente criticato i prodotti, definendoli
              pericolosi,reazionari,fascisti e comunque di cattivo gusto. Noi
              rispondiamo con il logo di "Andy Casanova Films" che introduce
              ogni suo video: una A rossa su fondo nero. Andy è cattivo, pronto
              al teppismo culturale.
              Il successo commerciale è stato davvero grande ed ha prodotto
              anche una lunga serie di imitatori senza arte nè parte, ma
              soprattutto senza credibilità ed ironia. La  mancanza di
              background culturale solca la distanza tra Andy Casanova e i suoi
              epigoni. Bisogna dire che gli ultimi lavori di Casanova sono
              sempre più tosti e scorretti.
              I suoi film stanno per diventare "intollerabili", finalmente
              "intollerabili". Questo è quanto desideriamo Andy ed io.
              SMG è prima di tutto un'artista multimediale che opera nel campo
              della musica, della moda,del disegno. Artista tra l'altro di culto
              in determinate aree fetish in Europa.
              Il mio merito è stato quello di averle totale fiducia ,carta
              bianca e,sottovoce,alcuni suggerimenti; così con "Nessun Rimorso"
              è avvenuto il suo debutto ufficiale come regista porno.
              Adesso lavora anche per Private, pur proseguendo la sua
              collaborazione con me e la Showtime.
              Andy Casanova e Susi Medusa Gottardi sono il mio vanto.

 
< Prec.
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg