header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 1 visitatore online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Cinema arrow Antonioni dell'analisi immaginifica
Antonioni dell'analisi immaginifica PDF Stampa
Scritto da Andrea Campanella   
sabato 22 settembre 2007

220px-michelangelo_antonioni.jpgQuando ero ragazzetto esistevano ancora i cineforum e grazie a dio ho fatto in tempo a vedere quei classici che ora girano nelle edicole su dvd a 9.90 euro, allegati a donna moderna, ciak, confidenze e via dicendo. Mi ricordo la sacralità di "C'era una volta il west", con quell'inizio interminabile, muto, inesorabole, insondabile, teso, forse è li che ho cominciato a soffrire d'ansia. Ho sempre amato il cinema che si prende tempo per raccontare, che se ne fotte dei tempi del montaggio. L'emozione dell'esplosione finale di Zabriskie Point è stata tanto forte che c'ho dedicato un racconto finito in un'antologia di Castelvecchi. Quella interminabile sequenza in cui tutti i generi di consumo esplodevano al ralenty con la musica dei Pink Floyd, equivaleva a quello che Pasolini diceva negli Scritti Corsari. Antonioni non usava parole, usava l'occhio, nitido, pulito, muto. Il suo assordante silenzio nel Deserto Rosso, primo film dove usava il colore, affrontava la malattia mentale, la civiltà industriale, mi sembrò subito una spanna superiore al tanto decantato Fellini. Per non parlare della smarrita identità di Professione Reporter o dell'ossessione voyeuristica di Blow Up.

Non si trova niente di simile in giro. Si trova molta ridondanza, un girare stiloso che fa molto trendy, niente a che fare con il rigore formale e l'inquadratura curata e perfetta del maestro.

Ok stop. M'è venuta voglia di rivedere quel finale, vado a mettere su il dvd

Ultimo aggiornamento ( domenica 23 settembre 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg