header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 1 utente online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Music arrow Caparezza LE DIMENSIONI DEL MIO CAOS
Caparezza LE DIMENSIONI DEL MIO CAOS PDF Stampa
Scritto da Jill Valentine   
sabato 10 maggio 2008

Quarta fatica del “rapper” pugliese, “Le dimensioni del mio caos” fa seguito al libro “Saghe Mentali, viaggio allucinante in una testa di capa” del quale vuole essere la componente sonora.

E’ infatti importante inquadrarlo come tale ed allargare la visuale all’intero progetto comunicativo per comprendere a pieno il suo messaggio. Infatti ad un primo ascolto (quasi sempre fuorviante perché impulsivo) si nota un album meno “cattivo” e provocatore del  precedente; in quello, forse perché in pieno periodo berlusconiano, si denotavano chiare tracce di invettive politiche contro i figuranti del periodo (ed anche del prossimo?) e per questo gli va reso onore almeno per il coraggio (illo tempore fu uno dei pochi). Risulta tuttavia meno brillante musicalmente di altri lavori, quali “Verità supposte” dove le due componenti, quali testo e musica danno prova già di grande maturità.

Ma non è questo il modo di osservarlo: non è necessario un confronto con i precedenti album, bensì un dialogo. Dopo gli esordi e la rabbia musicale riemerge un clima più disteso ma non meno provocatorio. Il viaggio di questo fonoromanzo inizia con la derisione di alcuni temi tanto cari al ‘68 e si riallaccia a argomenti odierni (vedi Non mettere le mani in tasca, La grande opera), banalizza la presunta mascolinità moderna (Un uomo vero…), denuncia la violenza subita dalla sua terra (Vieni a ballare in Puglia) fino a denunciare, anzi disconoscere il suo stesso pensiero (Abiura di me).L’intento di passare ad un livello successivo….non è (ovviamente) solo una metafora videoludica ma si estende al campo musicale ed alla maturazione dell’essere in toto. Importante è la poliedricità musicale: troviamo pezzi con elementi electro, ballate provenienti dalla terra natia e pezzi più rockeggianti.L’uomo che viene dalla luna ritorna sulla terra e ne canta i vizi addirittura sovvertendo il predominio dell’uomo sulla scimmia…E’ una sorta di moderno chansonnier, scanzonato ma pungente, solito denigratore delle mode e fobie contemporanee, irriverente e messaggero di realtà che biecamente accettiamo.Unica pecca: non so quanto la sua creatività sia stata guidata dalle tappe forzate del libro  nell’intento di dare forma ad un progetto organico.Alla fine non si trovano brani che esplodono nella testa e nello stomaco come “Follie preferenziali” ma è un album ben riuscito: omogeneo e corposo, come un potente vino rosso della Puglia…. Jill Valentine
Ultimo aggiornamento ( luned́ 12 maggio 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg