header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 1 visitatore online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Music arrow Il Conservatorio musicale Niccolò Paganini di Genova si veste di “nuovo”.
Il Conservatorio musicale Niccolò Paganini di Genova si veste di “nuovo”. PDF Stampa
Scritto da Anna Monteverdi   
lunedì 06 ottobre 2008

robertodoati.jpg 

Inaugurato il biennio in Musica e Nuove tecnologie, le iscrizioni sono aperte fino al 29 ottobre.


Le discipline relative alla produzione mediatica stanno ricevendo in questi ultimi anni un fortissimo impulso dai grandi sviluppi della tecnologia digitale e incidono nel modo di fare musica, videoarte, teatro e danza spesso trasformandole radicalmente. La tendenza attuale è quella di concepire l’arte come un’esperienza globale in cui tutti i vari linguaggi siano coinvolti.

Ma quante volte un giovane artista si trova di fronte allo scoglio insormontabile di dover affrontare tecniche e linguaggi di cui poco sa e che la tecnologia informatica, con i suoi innumerevoli e apparentemente semplici programmi, fa percepire come “a portata di mano”?

Il nuovo Biennio di II livello che si apre nell’Anno Accademico 2008-2009 presso il Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova intende fornire a studenti provenienti non solo dai Conservatori, ma anche da Accademie di Belle Arti, Scienze delle Comunicazioni, DAMS, Corsi Universitari in Informatica Musicale o Elaborazione dell’Immagine, un piano di studi che approfondisca i temi dell’unione delle discipline artistiche per mezzo di una tecnologia sempre più flessibile e potente, nuova sintesi tra area umanistica e area scientifica.

 

Ma perché proprio in un Conservatorio?

Ci risponde Roberto Doati, ideatore e direttore del biennio, compositore attento ai linguaggi elettroacustici e alle tecnologie interattive e collaboratore del laboratorio di Informatica Musicale della Biennale di Venezia; le sue opere gli hanno valso riconoscimenti internazionali, dal Prix Ars Electronica di Linz alle prestigiose borse della Rockefeller Foundation(2001) e della MacDowell Colony, dove è stato compositore in residenza nel 2005.

Perché per tradizione (il primo corso di Musica Elettronica risale al 1965!) la musica è stata la prima arte a sviluppare un linguaggio fondato sulla tecnologia elettronica. Non solo: da almeno 20 anni i musicisti, non soddisfatti di tastiere e mouse, stanno creando nuove interfacce per l’espressività musicale che li hanno portati naturalmente a occuparsi di altri linguaggi, e questo prima di altri artisti.

Per questa ragione le competenze che si sono sviluppate in anni recenti all’interno dei corsi di Musica e Nuove Tecnologie sono in grado di soddisfare le richieste di formazione che sempre più provengono dal mondo della musica, delle arti visive e performative. Facciamo un esempio: se per pilotare una trasformazione elettronica di una voce dell’attore uso un sensore applicato a una mano, è chiaro che dovrò conoscere anche il linguaggio gestuale. Così come se voglio dare vita a un’opera audiovisiva che abbia una coerenza formale e semantica devo avere padronanza delle tecniche e dei linguaggi sia visivo che sonoro”.

Quali sono i corsi attivati?

Storia e analisi del repertorio multimodale, Idee e modelli per la Musica Elettroacustica, Tecniche della composizione multimodale, Modelli di analisi, rappresentazione e trattamento digitale del suono, Tecniche di composizione e montaggio video, Laboratorio di improvvisazione e composizione elettroacustica, Psicofisica, Tecniche di ripresa audio e video, Idee e modelli della narratività, Laboratorio di regia degli ambienti multimodali e interattivi”.

Dove avranno luogo le lezioni?

Oltre che nelle aule del Conservatorio, le lezioni si svolgeranno nello spazio di Casa Paganini, sede di InfoMus Lab, Centro Internazionale di Eccellenza dell’Università degli Studi di Genova, dotato di una sala concerti acusticamente perfetta e un palcoscenico attrezzato per esperimenti e piccole produzioni multimodali”.

Termine per le iscrizioni al Biennio: 29 ottobre 2008 (data di ricevimento)

Per informazioni: www.conservatoriopaganini.org



 

 

Ultimo aggiornamento ( lunedì 06 ottobre 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg