header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 1 visitatore e 1 utente online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Music arrow Lydia Lunch in concerto
Lydia Lunch in concerto PDF Stampa
Scritto da Francesco Urbano   
giovedě 04 giugno 2009
Sarebbe quantomeno riduttivo parlare semplicemente di concerto riferendosi alla performance che Lydia Lunch ha dedicato al pubblico della Galleria Toledo a conclusione della IV edizione di “obSESSIONS”, preziosa rassegna di musica indipendente curata da Wakeupandream, Riflessi del Sud e Galleria Toledo Musica. E ciò non solo per il fatto che a precedere questo evento venissero fatte scorrere su uno schermo immagini estrapolate dall’anamnesico documentario di Scott Crary “Kill your idols” attraversato da furenti schegge di esibizioni live ed interviste a personaggi quali Martin Rev dei Suicide, Arto Lindsay mente dei DNA, Glenn Branca fondatore dei Theoretical Girls, Lee Ranaldo e Thurston Moore dei Sonic Youth oltre, ovviamente, alla stessa Lydia con i suoi Teenage Jesus and the Jerks: in pratica i germi della scena newyorkese  della “no wawe”. Quanto per l’impronta  programmatica di questo “That Was Then – This is Now – Deal With It!, titolo che la Lunch ha pensato bene adoperare per il suo “no show”. Un devastante excursus lungo tre decadi di nichilismo agonizzante e sprezzante in con/fusione tra il periodo Teenage e l’attuale progetto Big Sexy Noise  intrapreso insieme James Johnston (chitarra, basso), Terry Edwards (sax, organo), Ian White (batteria). 

E così, da “Gospel singer” (scritta insieme a Kim Gordon, fascinosa bassista dei Sonic Youth) a “Kill your sons”, transitando per “Bad for Bobby”, “Baby faced killer”, “Another man ( your love don’t pay my rent)”, “Dough boy”, “God is a bullet”, il viaggio si scompone in mille frammenti melodici e ritmici che esprimono un disagio psichico amplificando sino a un livello di clipping alienazione, nevrosi, claustrofobia. Lydia Lunch, in pose da Lolita intellettuale, da prostituta bambina, da  amorale femmina, attraverso una manciata di accordi ne condensa i contenuti mentre gli altri membri della band l’accompagnano con note scarne e altrettanto acidule. La musica che ne viene fuori è materiale di risulta perdurante dopo un metodico processo di dissanguamento e corrosione del suono. Poi tutto finisce per ricomporsi, le luci si accendono in platea, i fan si accalcano sotto il palco e fuori del teatro con la nostra “somma sacerdotessa” che tira boccate voluttuose dalla sua sigaretta e firma autografi a molti quarantenni…

 Francesco Urbano    
 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg