header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 1 visitatore online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Books arrow George R. R. Martin - Il battello del delirio
George R. R. Martin - Il battello del delirio PDF Stampa
Scritto da Susanna Raule   
luned́ 22 febbraio 2010
ilbattellodeldeliriojpg.jpgTit. or.: Fevre Dream, Gargoyle, pp. 293, Euro 18.00

Anche i vampiri, come molti esseri immaginari (almeno, fino a prova contraria), nel tempo hanno sviluppato un'anatomia incerta. Se dovessimo costruire una scala di verosimiglianza che va dal vampiro "antropologicamente corretto" di L'arazzo del vampiro (Suzy McKee Charnas) al vampiro "fuffa mistica" di, poniamo, Anne Rice (tanto per rimanere in Louisiana), i vampiri di R. R. Martin si posizionerebbero più vicini al primo che al secondo. Insomma, lungi dall'essere tenebrosi esseri satanici avvolti in svolazzanti mantelli neri, i vampiri di Martin sono frutto della selezione naturale darwiniana come tutti gli altri animali terrestri. Animali piuttosto particolari, nel loro caso, ma pur sempre esseri dalle precise caratteristiche corporee, con doti fisiche non irrilevanti, ma non privi di una serie di handicap.

Siamo alla metà del XIX secolo, l'epoca d'oro del trasporto fluviale sul Mississipi.
Abner Marsh era il capitano di una flotta di battelli, ma un'annata sfortunata ha ridotto i suoi legni a uno solo. Un ricco investitore del nord, l'eccentrico Joshua York, si offre di risanare le sue finanze e di costruire insieme a lui il battello più veloce che abbia mai solcato i fiumi della Louisiana. York è pallido, apparentemente esile, non ama il giorno e ha uno strano sguardo magnetico.
Ha degli amici strani come lui e anche loro vivono di notte.
Quando il battello che hanno costruito insieme, il Fevre Dream, finalmente salpa, Marsh si accorge che il trasporto fluviale non è l'unico obiettivo del suo socio in affari. Ogni tanto si assenta, procurando ritardi nelle consegne e il numero dei suoi "amici" cresce di porto in porto.
Alla fine York è costretto a confessare qual'è la sua vera natura, ma Marsh si renderà presto conto che non tutti i vampiri sono distinti e pacifici come il suo socio d'affari. C'è un altro gruppo di succhiasangue, ben più efferati e crudeli, il loro leader è infinitamente più antico di York... e non ha nessuna intenzione di modificare la sua dieta come ha fatto il pallido armatore.
Il libro di Martin fila come una scheggia per i primi tre quarti. Le descrizioni della vita fluviale scivolano via, mentre il mistero sulla vera identità dell'armatore si infittisce. L'evolversi della relazione di amicizia tra il capitano Marsh e York-il-vampiro è decisamente avvincente.
A un passo dalla fine, però, il romanzo si arena come un battello in secca. Le vicende hanno uno sviluppo inutilmente serpignoso, la storia ha una battuta d'arresto di cui non si capisce la ragione e ci ritroviamo, ormai praticamente alla fine del libro, alle prese con uno iato temporale del quale si poteva fare a meno senza problemi. Nel finale propriamente detto il romanzo si risolleva, riprendendo il bel ritmo che dei primi tre quarti.
Nel complesso Il battello del delirio è una lettura piacevole: storicamente accurato, dai personaggi ben costruiti e dalla trama avvincente.
Forse Martin, celebrato scrittore fantasy, in questa sua incursione nell'horror ha fatto male qualche calcolo, ma la sua stoffa di scrittore non passa comunque inosservata.
 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg