header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 1 visitatore e 1 utente online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Books arrow David Lynch - In acque profonde
David Lynch - In acque profonde PDF Stampa
Scritto da Fabio Nardini   
domenica 27 marzo 2011

 

David Lynch In acque profonde

Mondadori, 2010

Tit orig. Cathcing the big fish, trad. Di Michela Pistidda

Pag. 197, euro 10

C'è qualcosa di radicalmente ingenuo, di semplice e di elementare - perfino, si potrebbe dire di candidamente infantile -  in David Lynch, come forse in ogni autentico genio. Se è vero, come scrive Lynch nell'introduzione che "le idee sono simili a pesci, se vuoi pendere un pesce piccolo puoi restare nell'acqua bassa, ma se vuoi prendere un pesce grosso, devi scendere in acque profonde", nelle acque abissali finisci per ritrovare gli oggetti più semplici, scarnificati dal limo delle profondità e quindi ridotti a una elementarità disarmante.

E' così anche per questo singolare libretto. Chi ama le oscurità e il linguaggio involuto, al limite dell'incomprensibilità, dei grandi film di Lynch (da Eraserhead a Inland Empire), le intense perversioni intellettuali di Lost Highway e di , Mulholland Drive  resterà spiazzato dalle pagine e pagine che Lynch dedica alla meditazione, dal tono un po' troppo new age di interi capitoli. Si acquista il libro cercando - se non elementi di chiarificazione - almeno di ritrovare i fantasmi che ci avevano affascinato sullo schermo; oppure, indicazioni sul metodo di lavoro del regista, o magari una specie di autobiografia. E di sicuro spunti autobiografici non mancano, e nemmeno notazioni sulla pratica registica o aneddoti legati alla carriera di Lynch. Ma sembrano lampi occasionali all'interno di un testo che non ha per nulla una direzione definita, che sembra ondeggiare, e perdersi in una profonda e cristallina banalità.

Probabile che David Lynch si sia divertito un sacco a scrivere "In acque profonde". Un divertimento quasi zen, la provocazione del saggio che ride della sua stessa semplicità: e da un capitolo sull'utilità e il piacere di lavorare il legno alle considerazioni su come ritagliarsi uno spazio per la meditazione nella proprio giornata, da un ricordo della lavorazione della puntata pilota di Twin Peaks a un riflessione sul cinema digitale, ecco che spunta improvvisa - come affiorante dalle profondità abissali dell'oceano lynchiano - una visione allucinata, perversa, nel più puro stile del regista di Velluto blu:

"Non amo necessariamente i corpi in decomposizioni ma nella loro struttura fisica c'è qualcosa di incredibile. Hai mai visto un animale putrefatto? Amo osservare cose simili, tanto quanto mi piace osservare  da vicino la corteccia di un albero, un piccolo insetto, una tazza di caffè...".

Fabio Nardini

Ultimo aggiornamento ( domenica 27 marzo 2011 )
 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg