header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
Abbiamo 1 utente online
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Books arrow Marjiorie Bowen Magia nera
Marjiorie Bowen Magia nera PDF Stampa
Scritto da Susanna Raule   
domenica 09 ottobre 2011
magia_nera_0.jpg
Gargoyle, pp. 312, euro 14.50

Il vero nome di Marjiorie Bowen era Gabrielle Margaret Vere Campbell Long. La sua vita meriterebbe un libro a parte e infatti l’ha meritato, l’acclamata autobiografia The Debite Continues, Being the Autobiography of Marjiorie Bowen, del 1939. Margaret, figlia maggiore e disprezzata di una famiglia poverissima, abbandonata dal padre all’età di tre anni, trascinata dalla madre in infinite peripezie, due volte maritata senza amore, scrittrice prolifica e completamente autodidatta. 
La sua produzione letteraria ha spaziato in ogni genere, dai romanzi alle sceneggiature, dai gialli ai racconti per bambini. Scriveva, Margaret, più per necessità economiche che per autentico afflato artistico, ma questo, per il lettore, fa poca differenza.
Il suo Magia nera è un gotico in ritardo, a metà tra la tragedia shakesperiana (per l’intreccio cupo e l’insolita profondità psicologica) e il feuilleton ottocentesco (per i colpi di scena sensazionali e l’intensità dei sentimenti). Un libro estremamente scorrevole, avvincente, con quel ritmo particolare che è andato perduto a metà novecento e che non sarebbe mai più tornato – non nella stessa forma.
In un Medio Evo non meglio specificato e non particolarmente accurato dal punto di vista storico, si dipanano le vicende di due studenti maledetti. 
Dirk Renswoude, un giovane misterioso e assetato di potere e ricchezze, e Thierry, più combattuto e debole, ma non meno ambizioso, scoprono di avere in comune un interesse per la magia nera. Si coalizzano in quella che oggi giorno definiremmo la loro scalata sociale, ma presto hanno dei dissidi che li portano a separarsi. Dieci anni dopo, in una Roma opulenta e corrotta, la loro vicenda umana arriverà a una conclusione.
In Magia nera, la veridicità storica è ininfluente. Siamo nel regno del “molto tempo fa”, quando la terra ancora non fingeva di essere un luogo civilizzato e la sospensione dell’incredulità del lettore godeva ancora di un certo rispetto. Il Medio Evo della Bowen è un Medio Evo romantico, con segrete umide e castelli di pietra, con abiti sfarzosi e terribili malattie. Un Medio Evo in un cui l’Ignoto è vicino, a portata di mano: i demoni si palesano se chiamati e gli angeli accorrono per ristabilire la Legge di Dio. L’ambientazione, quindi, è più uno sfondo emotivo che un elemento di realtà. L’importante, quello di cui parla questo libro, è il rapporto tormentato tra due esseri umani insoliti, uniti da un legame profondo e nocivo.
In fondo, Magia nera è tutto qua: la storia di due persone, con le loro meschinità e il loro mistero.
Un libro ancora avvincente e coinvolgente, così come sono avvincenti e coinvolgenti i libri di cappa e spada e gli horror ante-literam del periodo post-romantico.
In definitiva, ciò che ci fa apprezzare un libro è proprio questo: poter sospendere la nostra incredulità e lasciarci andare nella corrente delle parole.
 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg