header image
NuovoSitoBanner

nuovosito.jpg

Home
Books
Fantascienza
Cinema
Autori
Comics
Music
Televisione
Teatro
Varie
Cut-up flickr
Cut-up YouTube
Collaborazioni
Login
_______________________
_______________________

Untitled Document
Edizioni
CUT-UP
P.O. BOX 84
Poste Centrali 
19100 - La Spezia

Home arrow Music arrow Piero Piccioni
Piero Piccioni PDF Stampa
Scritto da Andrea Campanella   
giovedě 02 agosto 2007

Chissà per quale oscura ragione il nome di Piccioni è rimasto confinato più tra gli addetti ai lavori che non quello di Morricone ad esempio. Forse per il suo carattere, forse perché se ne parlò molto per fatti di cronaca, sta di fatto che questo musicista è stato per Rosi quello che Morricone fu per Leone. Con il regista del Il caso Mattei, Le mani sulla città e Cadaveri eccellenti (solo per citarne alcuni...) il Maestro Piccioni ha firmato un sodalizio che da I magliari è arrivato sino a Cronaca di una morte annunciata. Nato a Torino nel 1921 ma romano di adozione è attivo dagli anni 50 con l’orchestra 013 come divulgatore della nuova musica: il jazz. Per sua ammissione Piccioni considera il jazz come la musica classica del xx secolo, fenomeno sul quale anche registi formatisi alla scuola del neorealismo concordano. [...]


Dopo aver musicato alcuni documentari esordisce con Lattuada e prosegue una carriera che lo vedrà curare qualcosa come cinquecento colonne sonore per tutti i più grandi registi del cinema italiano ( da Rossellini a De Sica a Lina Wertmuller a Bolognini per l’intenso “Il bell’Antonio” a Petri) ed estero (vedi il Godard de “Il disprezzo”). Piccioni possiede un retroterra musicale vastissimo, che lo rende capace di comporre suite orchestrali come quella di Le mani sulla città, grave e minacciosa, fino a Mr Dante Fontanan e Breve amore ( che l’ugola di Mina lancia a vette inarrivabili), oggi classici del lounge, per Fumo di Londra di Sordi regista, con il quale stabilisce un altro sodalizio storico. Dalla corale ecclesiastica de Il mafioso al pianismo malinconico e intimista alla Satie per Senilità ai toni brillanti e caricaturali de Anima Nera o Il Diavolo connotati da tratti fortemente sincopati, al ritratto cinico e dolceamaro della Parmigiana , di un altro grande autore dimenticato come Antonio Pietrangeli. Piccioni piega l’estetica jazz agli umori e ai colori di un cinema in (ri)evoluzione, introducendovi quelle venature di musica popolare (tango, bossa nova,beat, shake) così come in America (più tardi) faranno Lalo Schifrin o Quincy Jones: Piccioni quindi anticipatore di un discorso jazz che il geniale Leonard Bernstein introduce con West Side Story. E ancora Che dire dell’esplosione di beat, shake, bossa e waltz de La decima vittima (recentemente restaurato e rieditato da Right Tempo) con la sensualissima ed inarrivabile Mina che vocalizza e canta in un perfetto inglese ? Possiamo solo consigliarvi di recuperare il materiale di questo grandissimo autore che purtroppo (insieme a molti altri) non ha ricevuto dal suo paese il riconoscimento dovuto.
 
< Prec.   Pros. >
Nuovo Sito
nuovosito.jpg
Annunci
IWRITE
Un nuovo laboratorio di scrittura a Pisa, con Giampaolo Simi, Rosella Postorino e Fabio Genovesi. Scrittori che scalpitate, esordienti che sarete famosi, che aspettate??
Leggi tutto...
 
A Reggio Emilia la Nuova Scuola Internazionale dei Comics
A REGGIO EMILIA La NUOVA SCUOLA INTERNAZIONALE DEI COMICS

Dopo le recenti inagurazioni delle sedi di Torino e Padova, ad arricchire l'offerta trentennale della Scuola Internazionale di Comics ci penserà la neonata sede di Reggio Emilia. A partire dall'autunno 2008, infatti, inizeranno le lezioni presso la sede nel centro storico del capoluogo

Leggi tutto...
 
ATTILIO MICHELUZZI-nuovo volume di Black Velvet
Dopo i volumi "Magnus. Pirata dell'immaginario" e "De Luca. Il disegno
pensiero", è in distribuzione in questi giorni un altro volume della collana
di saggi che, attraverso l'analisi di importanti studiosi, fornisce una
rappresentazione a tutto tondo dell'opera di alcuni tra i più importanti
autori del fumetto italiano. Questa volta è il turno di Attilio Micheluzzi,
con un volume curato da Luca Boschi e dallo staff organizzativo della
manifestazione Napoli Comicon. Tale libro verrà presentato da Sergio
Brancato, prof. di Sociologia della Comunicazione, Andrea Micheluzzi, figlio
dell'autore, e da alino, curatore della mostra a Castel Sant'Elmo il giorno
8 giugno alle ore 19.00 presso la Fnac di Napoli (via Luca Giordano 59; tel.
081.2201000)
Leggi tutto...
 
PONTIAC

pontiac.jpg

 

 

 

Da lunedì 19 maggio è on line

il primo audiolibro del collettivo Wu Ming.

Un album con 12 tracce, in formato .mp3, suonate e composte da Federico

Oppi, Paul Pieretto, Stefano Pilia, Egle Sommacal. Le voci che interpretano i

testi sono di Wu Ming 2, Daniele Bergonzi & Andrea Giovannucci (aka La

Compagnia Fantasma).

Leggi tutto...
 
bannerinside.jpg